Teologia Morale

>>Teologia Morale
Teologia Morale 2018-08-22T18:57:16+00:00
Don Domenico Sgaramella

eMail:
segretario@sftopandria.it

Telefono:
392 24 17 382

Teol. Morale/1: La vita in Cristo

 (8 ore – Sac. Domenico Sgaramella)

La responsabilità morale in materia di fede richiede una particolare cura da parte del credente. L’incontro personale con Dio in Cristo è momento fondante di ogni percorso che sia riconoscibile come sequela. Nei trattati etici questo ambito è tradizionalmente ricondotto alla morale religiosa, il cui discorso ruota intorno alla “virtù di religione” per spiegare l’esigenza e il compito della preghiera, del culto, della veracità.

eMail:
vinc.chieppa@libero.it

Telefono:
327 62 35 598

Teol. Morale/2: La vita fisica e bioetica

 (8 ore – Sac. Vincenzo Chieppa)

Il Corso intende introdurre alla conoscenza complessiva del discorso di etica della vita fisica e della sessualità umane, presentandone principi fondamentali in rapporto alle problematiche odierne, considerate alla luce della fede cristiana.
Morale della vita fisica: Concetto e presupposti.
Etica della vita e della corporeità: contesto contemporaneo, riferimenti biblici, indicazioni del Magistero e riflessione teologica.
Principi morali tradizionali e sviluppi della bioetica odierna: dignità; divieto di uccidere; giustificazione dei fini; responsabilità per le conseguenze.

Mons. Felice Bacco

eMail:
felicebacco@alice.it

Telefono:
338 19 42 923

Teol. Morale/3: Morale speciale: il Matrimonio

 (8 ore – Mons. Felice Bacco)

Il Corso si prefigge di introdurre lo studente allo studio del sacramento del
Matrimonio. Elementi di antropologia e significato del matrimonio. Crisi e valore dell’istituto familiare. Dati biblici. Evoluzione storica e sistemazione teologica. L’insegnamento del Concilio Vaticano II e del Magistero.

Don Domenico Sgaramella

eMail:
segretario@sftopandria.it

Telefono:
392 24 17 382

Teol. Morale/4: La vita sociale

 (8 ore – Sac. Domenico Sgaramella)

Il Corso prevede una introduzione sulla Dottrina sociale della Chiesa nella dimensione dell’efficacia storica del bene e del male, avendo una particolare attenzione al peso delle relazioni strutturate. Si farà riferimento alla responsabilità dei credenti a livello sociale, politico ed economico e ai problemi legati alle “strutture di peccato”, alla fame nel mondo e agli squilibri dello sviluppo.